Gestione dei prodotti omaggio sui blog

test-prodotti-omaggio

Uno dei punti forti di un blogger professionista è saper trasformare un’email commerciale (o anche vagamente di spam), in un lavoro. Quante email ricevete ogni giorno con la richiesta di testare, recensire, promuovere, regalare o annunciare prodotti omaggio?

C’è qualcosa di male? Ovviamente NO! Come detto più volte su Mommit, durante la stesura del Primo Codice Italiano delle Buone Pratiche dei Blogger, nessuno ha mai ravvisato un dolo nell’accettare e recensire prodotti omaggio. Con alcune precisazioni di fondo…

Partiamo da alcuni presupposti:
1) ricevere omaggi può essere utile e comodo;
2) lo sponsor ne ottiene una pubblicità a costo contenuto;
3) sul nostro blog ci sentiamo liberi di recensire o evidenziare i nostri marchi preferiti;
4) i lettori hanno diritto di conoscere la natura delle nostre collaborazioni o opinioni (opinioni personali, collaborazioni retribuite, omaggi?…).

In particolare, sull’ultimo punto (4), si è espresso il Parlamento Europeo, con alcune raccomandazioni riguardo la pubblicità occulta (o indiretta) diffusa attraverso Internet:

Risoluzione del Parlamento europeo del 15 dicembre 2010 sull’impatto della pubblicità sul comportamento del consumatore (2010/2052(INI))

Problematiche derivanti dallo sviluppo di Internet e di nuove tecnologie
Il Parlamento europeo […]
17. denuncia lo sviluppo di una pubblicità «occulta» su Internet, non contemplata dalla direttiva sulle pratiche commerciali sleali (relazioni tra consumatori), attraverso la diffusione di commenti su reti sociali, forum o blog, il cui contenuto è difficilmente distinguibile da una semplice opinione; ritiene pertanto che il consumatore rischi di essere indotto a prendere decisioni erronee credendo che l’informazione sulla quale si basa provenga da una fonte obiettiva; deplora i casi in cui talune aziende finanziano direttamente o indirettamente qualsivoglia azione intesa a favorire la diffusione di messaggi o commenti che sembrano provenire dai consumatori stessi laddove si tratta in realtà di messaggi di natura pubblicitaria o commerciale; invita la Commissione e gli Stati membri a garantire, a tale proposito, la corretta attuazione della direttiva sulle pratiche commerciali sleali;

Per questi motivi, su Mommit sono state condivise alcune norme di comportamento ‘etico’, come ad esempio nelle forme adv-light e adv-pro  (1,4):

Su questo blog si accetta l’invio di prodotti omaggio da testare che, in caso risultino graditi, verranno recensiti in uno o più post dedicati, a discrezione del blogger, gratuitamente o con una retribuzione da stabilire. Queste recensioni saranno contrassegnate da un tag generico tipo ‘Collaborazioni’ o ‘Recensioni’, e manterranno sempre il loro carattere di autenticità, libertà di espressione e trasparenza che caratterizza questo blog.

Questo Codice delle Buone Pratiche, in sostanza, dice: ho intenzione di accettare prodotti omaggio in base ai miei gusti personali, e potrei anche gradire di recensirli e linkarli sul mio blog a titolo gratuito (1). Tuttavia, nel promuovere un determinato prodotto, esprimerò sempre una opinione veritiera basata sulla mia esperienza, e segnalerò ai miei lettori che l’opinione espressa su quel prodotto o su quell’azienda è frutto di una collaborazione in atto, poiché l’azienda ne trarrà un ritorno in qualche modo  ‘pubblicitario’  (2). Questo avverrà almeno tramite l’utilizzo di un tag o categoria che potrò chiamare ‘recensioni‘, o ‘collaborazioni‘, ecc…  (4)

Questo significa che, ogni volta in cui parlerò di un’azienda o di un prodotto che mi sono piaciuti, dovrò specificare che si tratta di un’opinione personale che non è frutto di una collaborazione?  (3)
Ovviamente no. Su Mommit  il pensiero condiviso è stato:

Ove non specificato il contrario, ogni altra opinione su prodotti e/o aziende presente sui post di questo blog si declina a titolo puramente personale, e avviene in forma di opinione non commerciale, senza alcuna retribuzione e senza accordi di collaborazione con l’azienda.

Come devo comportarmi nei confronti degli invii di prodotti omaggio?

Dunque, come dobbiamo comportarci nei confronti degli invii di prodotti omaggio?

Partendo dal presupposto che il Codice Italiano delle Buone Pratiche dei Blogger è ad adesione assolutamente facoltativa, ed è il risultato di un’azione condivisa tra blogger, e non ha dunque validità universale o legale, ma evidenzia solamente delle Buone Pratiche che sono state ritenute applicabili a varie categorie di blog, ecco cosa si potrebbe fare:
– accettare omaggi ed eventualmente recensirli, se di proprio gusto;
– esprimere opinioni veritiere;
– avvertire i lettori della natura delle proprie collaborazioni, utilizzando almeno dei tag o delle categorie apposite.

Inoltre, potete aderire liberamente al Codice Italiano delle Buone Pratiche dei Blogger, scegliendo la formula più adatta a voi, al vostro blog e ai vostri obiettivi:
ADV-FREE: per blogger che non desiderano esporre pubblicità di alcun tipo;
ADV-LIGHT: per blogger che valutano la possibilità di accettare omaggi, o banner o di avviare collaborazioni retribuite, in modo occasionale;
ADV-PRO: per blogger che intendono diventare professionisti e dunque accettare forme avanzate di pubblicità.

L’adesione è volontaria, e può essere personalizzata e riadattata a seconda delle proprie esigenze. Semplici istruzioni vi aiuteranno a destreggiarvi tra le 3 categorie proposte.

Io voglio diventare blogger professionista

Il nodo cruciale del post, tuttavia, non si ferma al semplice ricevimento del prodotto omaggio. Come può, questo, trasformarsi in un lavoro? Può una email commerciale essere sfruttata a mio favore per ottenere un maggiore riconoscimento del mio lavoro? Come e quando posso essere remunerata per le mie recensioni o per i test dei prodotti omaggio?

Nel prossimo post parleremo proprio di come effettuare questo passaggio: Da prodotto omaggio, a lavoro retribuito.

Commenti

  1. supermamma dice:

    aspetto con ansia il prossimo post!

  2. Cara Barbara,

    come sai il nostro blog sta per aprire, sta per essere letteralmente buttato in Rete come le mie figlie buttano le paperelle nella vasca prima di fare il bagno, manca poco insomma….. Tu mi dici che se le cose dovessero andarci bene, dopo qualche mese ( sei? dodici?) saremo letteralmente invase da e-mail commerciali per testare prodotti, inerenti ai contenuti del blog ovviamente… Una domanda: e se nessunissimo produttore di nessunissimo prodotto ( neanche di nicchia magari) ci dovesse considerare??? Che dici: dovremmo andarceli a cercare questi prodotti? Dovremmo contattarli noi i mitici produttori ?? Oppure c’è qualche canale, qualche sito apposito per entrare in questo meccanismo?
    B.

    • Sicuramente riceverete anche voi il vostro pane quotidiano di spam, e alla lunga potrebbe anche diventare fastidioso, o almeno ingestibile: io, ad esempio, ricevendo dalle 500 alle 700 email o contatti al giorno, faccio davvero difficoltà a rispondere a tutti.
      Tuttavia, potete anche andarli a cercare, anzi: dovete! Il mio consiglio, quando si è all’inizio, è sempre quello di cercare delle piccole aziendine familiari che, con poca spesa da parte loro, possano finanziare i vs progetti, o fare da Angel Investors. Io ho iniziato così.
      In ogni caso mi sento di dirti di sì: un sito apposito per entrare in questo meccanismo esiste (per lo meno nella nostra mente): è ReteLab. Quando usciremo dalla versione Beta, e avremo la piattaforma riservata, offriremo proprio un servizio di scambio tra blogger e agenzie. Questo è l’obiettivo ;)

      • Stavo per scrivere un commento simile: io dopo un anno e mezzo in cui il mio blog ha avuto un discreto successo avrò ricevuto 2/3 proposte in tutto, non so da cosa dipenda, visto che so che anche blog poco visitati ricevono numerose proposte di collaborazione (più o meno indecenti!) Non mi lamento, eh… vorrei solo capire perchè!
        Io ho pensato che dipende forse dal fatto di non aver partecipato a molti contest/iniziative, ma non so se può essere una spiegazione valida o meno.
        Quando mi deciderò a buttarmi nel mondo dei blogger professionisti certamente andrò a proporre collaborazioni come dice Barbara, spero che il fatto che il blog sia in qualche modo già avvitato sia un bel “biglietto da visita”!

      • supermamma dice:

        cara scusa l’ignoranza ma angel investor cos’è?!? grazie :-)

        • Letteralmente un Angelo Investitore, ovvero colui che, credendo nel tuo lavoro, ti dà dei soldi per finanziarlo, anche se per il momento non ha una grande rendita. Una sorta di mecenate, se vogliamo…

      • Ciao Barbara,
        mi puoi ricordare cosa comporterà per noi (sia a livello di “dare” che di “avere”) l’uscita della versione Beta e l’avvio della piattaforma riservata?
        Non sono sicura se l’aveste già detto… nel caso, non me lo ricordo più… ;)

        ciao ciao e grazie
        Chiara

      • Ciao Barbara, tu dici di andare a cercare degli sponsor o degli Angel investors. Che, addirittura, anche tu all’inizio l’hai fatto. Potresti spiegarci come?

        Grazie infinite, come sempre :)

      • mammaninja dice:

        Questa è una gran bella opportunità, a questo punto bisogna lavorare molto sui nostri blog affinché siano ‘candidati’ ad essere proposti in questo servizio!!!

  3. Solo a sentirtelo dire mi sento come una paperella gialla di plastica, che galleggia in una vasca con le bollicine….. SPLASH!

    • mammaninja dice:

      Ciao barbaragalli,
      per curiosità ho provato a collegarmi sul vs. sito ma è ad accesso limitato, è solo perché non è ancora aperto vero?

      Ma puoi avvisarci di quando sarete online così vengo a trovarti? ti lascio la mia email:
      ninja@mammaninja.it

      a presto!

  4. Su questi argomenti ho parecchi dubbi… e per le affiliazioni? Per esempio i post dove si parla di un prodotto che ti piace e poi linki il negozio che lo vende a cui si è affiliati che bisognerebbe scrivere?

  5. su quest’argomento sono nel buio più totale…eppure mi piacerebbe eccome! forse non sono abbastanza accattivante come blogger, ma non ho mai ricevuto una mail di tipo commerciale nè prodotti omaggio!

  6. elegraf dice:

    Bisogna avere pazienza. Io ho incrementato un po’ le visite del mio blog ultimamente grazie a mammafelice con i suoi contest e anche paneamoreecreatività. E ho chiesto ad alcune case editrici se mi sponsorizzavano un giveaway e una ha risposto positivamente e a breve farò il mio primo giveaway sponsorizzato e sono troppo contenta. Per ora però non ho ricevuto io omaggi o mail di richiesta..però c’è da dire che io faccio la grafica di professione e questa cosa della blogger la sto sviluppando parallelamente, vedremo come si svilupperà. Nel frattempo sto trasferendo il tutto su wordpress già con un mio dominio e con l’aiuto di una webmaster.
    Ciao Elena

  7. Veramente molto interessante questo post, come gli altri d’altra parte. Io non ho ricevuto ancora nessuna proposta ma d’altra parte non me ne lamento perchè non ho un blog avviato a pieno regime, causa forza maggiore… Però la curiosità di sapere a che tipo di sponsor potrei interessare è forte; il mio non è un blog per mamme, la tentazione a volte ci sarebbe ma non sono brava come tante blogger già presenti sulla rete, ho un blog con un argomento un po’ particolare che può essere turistico ma non solo (ed è questo aspetto di metterlo a fuoco che devo sviluppare o forse no?), locale e internazionale, insomma moooolto in divenire… Comunque date sempre molta carica e ispirate un gorgoglìo di idee :)

  8. a proposito dei banner ADV da inserire nel blog…ho un problema, nel senso che non riesco a inserirlo! potete darmi una mano? il mio blog è su wordpress. ho provato più volte usando il widget immagine ma non compare! probabilmente a causa della mia imbranataggine, però per favore un consiglio sul da farsi mi sarà davvero utile! grazie!

    • Questo è un commento off-topic, ovvero non c’entra con il post: per vivere nel mondo del blog (come in qualunque altro mondo) serve anche conoscere e rispettare le regolette di base :-)

      In ogni caso se sei su wordpress.com non è possibile inserire pubblicità: devi passare a wordpress self-hosted.

Trackbacks

  1. […] parlato di come gestire al meglio, soprattutto con trasparenza verso i lettori, tutti i prodotti omaggio che riceviamo tramite collaborazioni attivate con il nostro blog. Ma quando vogliamo diventare blogger di professione, e quindi iniziare ad essere retribuite per i […]

  2. […] in questo caso valgono sempre le regole di trasparenza verso i lettori, e vi invito come sempre ad aderire a Mommit proprio per garantire uno standard professionale verso […]

Rispondi