Alternative a Picnik

picnick-chiude

[Aggiornamento 22 Giugno 2012oggi è stato rilasciato Ribbet! la VERA alternativa a PicnikRibbet! è la copia esatta di Picnik, e questa nota aggiorna il post precedente. Visitate il link all’articolo per conoscere Ribbet! e registrarvi gratuitamente.]

[Aggiornamento 27 Maggio 2012: PicMonkey si rivela essere la prima vera alternativa a picnik. Ha rilasciato la funzione collage fotografici. Per maggiori dettagli: Alternative a Picnik, PicMonkey]

***

Picnick chiude. La notizia, ufficializzata ieri, ha fatto il giro del mondo, e ha iniziato a creare scontento in migliaia di utenti affezionati, e paganti. Il team di Picnik era stato acquisito da Google un anno fa, e adesso chiude: pessima mossa del colosso Google, che stavolta ha fatto davvero una pessima mossa decidendo di far chiudere un servizio che funzionava bene ed era amato da tutti, molto utilizzato anche nella versione a pagamento.

Le motivazioni sono oscure, ma probabilmente il motivo principale è il desiderio di spostare il bacino di utenza sul suo social network (Google+) dato che alcuni degli strumenti di  editing di picnik saranno disponibili nel creative Google Kit disponibile appunto in Google+. Infatti il team di Picnik ieri pubblicava su blog.picnik.com:

Siamo entusiasti del divertimento che abbiamo già portato ai prodotti Google nel campo del photo-editing: nel creative kit di Google + potrete trovare molti dei vostri effetti Picnik preferiti. Vi invitiamo a visitare Google + e dargli un’occhiata.

Esiste un’alternativa a Picnick?

No,  attualmente non esiste una vera alternativa a Picnik, né a livello di funzionalità, né a livello di user experience. Tutte le soluzioni esistenti sono incomplete e limitate, oppure più complesse da usare. Non per niente picnik era stato selezionato da Google e pagato una cifra mai rivelata ma sicuramente notevole (si stima intorno ai 100 milioni di dollari). E’ quello che si definisce “lo stato dell’arte“, ovvero la migliore soluzione possibile disponibile al momento per un determinato problema.

L’errore più grave di questa scelta di Google è probabilmente proprio questo: far chiudere un prodotto funzionante, leader di mercato, in un mercato in cui non esistono alternative.

Ciò che era importante di Picnick, non era ‘solo’ la semplicità di utilizzo come foto editor (per ritocchi fotografici semplificati), ma soprattutto la possibilità di produrre collage di foto in modo semplice e intuitivo, caricando foto multiple e semplicemente trascinandole dentro i template predefiniti.

picnick-collage

Questa chiusura di Picnik lascia dunque un vuoto che per ora nessuno aveva saputo colmare: mentre infatti esistono alcuni validi editor di foto online che possono sostituire Picnik senza rimpianti, non esistono altrettante valide alternative sul lato collage di foto (collage maker).

Alcune funzionalità di Picnik sono state implementate in Google+ , ma si tratta sempre di un mondo limitatissimo, che non rende giustizia al Picnik originario.

creative-kit-google

Per utilizzarle: accedete a Google+, visualizzate le vostre foto (aggiungi foto oppure visualizza album), cliccate su una singola foto e poi su Kit Creativo.

kit creativo google+

All’interno del Creative Kit potete solo modificare la singola foto, cropparla, ritagliarla, editarla e aggiungere un testo. Non troverete traccia (almeno per ora) nè delle etichette di Picnick, né dei collage, degli slideshow, ecc…

Quindi per ora per sostituire picnik servono almeno due applicazioni diverse: un photo editor e un collage maker.

Photo Editor

Aviary

aviary

Aviary Phoenix è un foto editor avanzato che permette di utilizzare molti strumenti simili a quelli di Photoshop: potete utilizzarlo in modo completamente gratuito ed avere le stesse funzionalità di Photoshop, che è sicuramente il top ma è anche molto costoso. Avete a disposizione livelli, pennelli, funzioni… tutto ciò che vi serve per editare fotografie in modo professionale.

iPiccy

iPiccy

iPiccy assomiglia molto a Picnik, lato foto editing: potete ritagliare e croppare le foto, correggerle, sistemarle. Questo strumento vi permette di avere un editor semplificato di foto, che vi ricorderà moltissimo Picnik. Potrete aggiungere filtri fotografici con molta semplicità: pop art, fumetto, pittura… e anche aggiungere del testo.

Speriamo che il team di iPiccy raccolga l’esigenza di un’area per la creazione di collage: è lo strumento che più si avvicinerebbe a Picnick, dal punto di vista di user experience.

Collage maker

Ecco alcune applicazioni web per creare collage di foto: alternative decisamente incomplete rispetto a tutte le funzionalità di Picnik e comunque più difficili da usare e meno funzionali.

Picture2Life

picture2life

Picture2Life è forse la migliore delle alternative (ma comunque gravemente incompleta) per la creazione di collage fotografici. Permette di comporre collage di varie misure, ma non possedendo la funzione di trascinamento, diventa di complesso utilizzo quando dovete centrare le foto: bisogna lavorare con matematica e percentuali, per ottenere il risultato voluto. Dispone anche di molti template già pronti, ma la ricerca è complicata e non molto intuitiva.

Kizoa

kizoa

Kizoa permette di comporre dei collage limitati, senza drag&drop (trascinamento). Nella versione premium ha più template disponibili, ma nulla in confronto alla varietà di Picnik. Non si può salvare il collage ma si può richiedere la spedizione via email, e non è molto comodo. L’applicazione è disponibile anche in italiano, ma tradotta probabilmente in modo automatico, perché presenta errori lessicali e terminologie non sempre comprensibili da un madre lingua italiano.

Shape collage

shape-collage

Shape collage permette di realizzare collage di varie forme, ma non collage ‘lineari’, ovvero quadrati e rettangoli. Potrete infatti creare collage fotografici a forma di cuore, di stella, di lettera dell’alfabeto… o in ordine sparso. Divertente per alcuni versi, sicuramente non va bene per fare reviews sui blog, per via del disordine in cui vengono presentate le foto.
Non è una applicazione online, ma va scaricata sul proprio pc e installata. A volte presenta problemi di caricamento: forse per qualche componente java da attivare prima di iniziare a lavorarci.

Altre soluzioni

Esistono moltissime altre soluzioni, ma come ho già detto nessuna che sia paragonabile a picnik in quanto a semplicità di utilizzo, versatilità, completezza di funzioni lato editing e photo collage. Ecoc un elenco di varie alternative che ho trovato sulla rete (ma non provato).

 

8 commenti su “Alternative a Picnik”

  1. Se si vuole qualcosa da scaricare sul pc consiglio Picasa3.
    Non è Picknik ma ne ha parecchie funzionalità.
    Permette anche di fare collage senza però la creatività di Picknik.
    Credo che d’ora in poi userò solo quello.
    Peccato perchè non è assolutamente paragonabile!
    Ho fatto invece una bella scoperta (probabilmente dell’acqua calda!) per gli utenti Apple: una app gratuita che si chiama Phonto per aggiungere testi a foto su iPhone e iPad.
    Questa unita alle varie app fotografiche (instagram Photoshop express, PicFrame, ecc…) permette di creare foto e collage e di inserire i testi (es: copyright) per poi postare sui blog.
    In particolare essendo lo strumento mobile di WordPress stupendo a dir poco è molto comodo da usare con questa piattaforma (sia hosted che gratuita).

      • L’unica cosa per cui non lo consiglio è la visualizzazione generica delle foto o l’import da fotocamera, cell, ecc… E’ poco chiaro (almeno per me).
        Per queste cose meglio Windows Live (anche lui con qualche funzione di ritocco e collage ma limitate) o Un banale Microsoft Office Picture Manager.

      • beh io ho scoperto picnik grazie a picasa che ne conteneva una sorta di scorciatoia….io avevo sempre usato quello prima di picnik perchè mi permettava di inviare le foto modificate poi su picasaweb album e da li le inserisco nel blog.
        tra l’altro una volta modificata in picnik le salvavo in picasa o in picasaweb album, per me è un’enorme tragedia 🙁 continuero’ ad usare solo quello me sa..

  2. Aspettavo questo post! Tempestivi ed esaustivi come sempre!
    Io sono disperata perché lo uso molto picnik, soprattutto la funzione per il collage…

Lascia un commento