Come realizzare un sito di qualità

La rete è piena di articoli che spiegano come realizzare siti di qualità, e quindi monetizzabili, ma con poca fatica e seguendo regolette semplicissime. Mi stupisce sempre il successo che hanno questi articoli, e se ne state cercando uno di quel tipo ovviamente non lo troverete qui.

Quelli che vendono successo e soldi facili, negli USA vengono chiamati “snake oil salesmen” ovvero “venditori di olio di serpente”. Probabilmente nei tempi della conquista del West giravano per i paesi degli imbonitori che attiravano creduloni vendendo per pochi centesimi medicine infallibili capaci di curare qualunque male. I rimedi erano appunto composti di olio di serpente. Sono passati i secoli, ma basta guardare pubblicità, corsi, leggere post e articoli per capire quanto sia ancora diffusa la gente credulona, e quanto quindi siano diffusi quelli che ne approfittano.

Quindi regola n°1: non esiste l’olio di serpente. Non esistono rimedi semplici ai problemi, non esistono modi facili di fare soldi, non esistono modi non faticosi di creare cose fatte bene. Se anche esistessero, nessuno ve li venderebbe per pochi soldi.

Continua a leggereCome realizzare un sito di qualità

Come migliorare onestamente il proprio posizionamento sui motori di ricerca

SEO-blogstar

Come dico sempre: il SEO (search engine optimization = ottimizzazione per i motori di ricerca) non è un segreto, ma un lavoro serio e soprattutto ‘personale’.

Non ho mai studiato come SEO specialist, eppure le mie chiavi di ricerca sono invidiabili.
Sono forse un genio? No, purtroppo non lo sono.

Sono solo una brava utilizzatrice di Internet e dei motori di ricerca. Da profana, ecco il motivo per cui non ho mai voluto ricorrere a un SEO specialist, ma piuttosto investire denaro (tanto) su ottimi server dedicati e ottime attrezzature: perché io scrivo per le persone, e non per i motori di ricerca.

Essere bene indicizzata sui motori di ricerca è solo la conseguenza, e non l’obiettivo, di ciò che faccio: io scrivo perché amo scrivere, perché amo il mio lavoro e amo le persone.
E scrivo da persona.

Continua a leggereCome migliorare onestamente il proprio posizionamento sui motori di ricerca

K.I.S.S.

N. N., Untitled (Drops on Ikea Table), 2007 , Home Gallery of Art

Non è solo il titolo della canzone di Prince. E non è solo un invito a baciarsi. E’ un acronimo inglese che è alla base della stragrande maggioranza di progetti ben riusciti. Significa: “Keep It Short and Simple” ovvero falla semplice e falla breve. Esistono altre interpretazioni, che potete trovare sulla wikipedia ma il succo è quello.

E’ un principio basilare nella programmazione, ma può essere esteso a qualunque campo: in particolare, dato che siamo su ReteLab, al mondo dei blog: quando c’è da fare una scelta, o spiegare qualcosa, bisogna scegliere sempre la via più breve e veloce.

Continua a leggereK.I.S.S.

Come organizzare il blog

La mancanza di organizzazione dei contenuti è uno dei principali difetti dei blog che non riescono a decollare: in questo articolo spiegherò perchè è importante che i contenuti siano organizzati, e come fare per organizzarli al meglio.

Come sempre non parlo di blog personali, intimi e non professionali, che in quanto creazioni artistiche e svincolate da qualunque regola, non hanno neanche bisogno di leggere ReteLab, se non per curiosità. Questo articolo, come la maggior parte degli articoli di ReteLab.it, è rivolto a chi vuole che il proprio blog diventi un’attività professionale.

Per far aumentare le visite bisogna fare in modo che motori di ricerca possano trovare e indicizzare i nostri articoli, quindi bisogna scrivere bene cose interessanti. E soprattutto è necessario che le informazioni che offriamo siano strutturate e organizzate, in modo che chi ci trova grazie ai motori di ricerca possa capire chi siamo, di che cosa parliamo, possa decidere se gli interessiamo o no, e possa metterci tra i suoi bookmarks.

Ecco quindi alcuni suggerimenti su come organizzare i contenuti di un blog.

Continua a leggereCome organizzare il blog

Professione blogger: le competenze

professione-blogger-competenze

La competenza è la prima delle caratteristiche che, personalmente, ho individuato come necessarie  per diventare blogger di professione. Ma quali competenze occorrono per poter intraprendere questo mestiere?

Diventare blogger è semplicissimo, e la facilità di uso della Rete e la sua gratuità, spesso ci inducono a pensare che tutto sia sempre possibile, anche qualcosa che nel ‘mondo reale’ non ha funzionato.
Ma la Rete davvero non è ‘reale’?

La Rete è un mondo straordinario, e straordinariamente reale. E’ un mondo avvolgente, totalizzante, ricchissimo. La Rete può essere una grande fonte di occasioni, o di illusioni.
E il nostro obiettivo, qui su ReteLab, è quello di inventare e rafforzare percorsi reali, di vita e professionali, e non di alimentare false speranze. Per questo, anche in mezzo a tanti incoraggiamenti e entusiasmi, restiamo sempre con i piedi per terra, e continuiamo a dire: è un mestiere duro, che richiede forti competenze, e non è un mestiere per tutti.

Continua a leggereProfessione blogger: le competenze

Le fasi di sviluppo di un sito

Come nasce e come si evolve un blog, o più genericamente un sito web?

Ogni blog ha ovviamente una sua storia, ma esistono fasi che sono tipiche di tutti i blog professionali, ovvero nati con l’intento di fornire informazioni di valore, di crescere e di generare qualche forma di guadagno, diretta o indiretta (come ha descritto per esempio Barbara nell’articolo “7 modi per guadagnare con un blog“).

Le fasi partono dall’idea iniziale fino ad arrivare alla fase di crescita e mantenimento: nel mezzo ci sono un bel po’ di cose che devono essere fatte, e che analizzeremo velocemente in questo articolo. Dato che non è possibile approfondire tutti i temi interessanti che verranno accennati, le fasi più importanti saranno sicuramente approfondite in futuro.

Continua a leggereLe fasi di sviluppo di un sito

I punti cardine per aumentare le visite di un blog

content-is-the-king

Molti autorevolissimi blog centrati sulle tematiche SEO (search engine optimization), che anche io personalmente leggo con piacere, partono dall’assunto che l’ottimizzazione per i motori di ricerca sia indispensabile per un blogger, e vada fatta in modo professionale.

Sono d’accordo: alcuni elementi di SEO sono fondamentali (e li vedremo…) e vanno studiati con passione e con rigore, oserei dire. Concetti (che poi approfondiremo), come title, alt, description e keyword. Ad esempio.

Tuttavia, secondo il mio personale parere, il SEO è solo l’involucro attraverso cui viene presentato il contenuto.
Content is the King.

Continua a leggereI punti cardine per aumentare le visite di un blog