Report Google Analytics automatici via email

Analytics

Google Analytics è uno strumento essenziale per chiunque voglia gestire professionalmente il proprio sito. Spesso è necessario ricevere (o spedire a qualcuno)  i reports  a intervalli regolari di tempo, e dato che è un’operazione ripetitiva sarebbe utile poterlo fare automaticamente. Google ha proveduto a semplificarci la vita e ha messo a disposizione una serie di funzionalità che permettono di automatizzare la generazione e la spedizione dei report: in questo articolo spiegherò passo passo come fare.

Continua a leggereReport Google Analytics automatici via email

Come rendere più veloce un blog

Un blog viene visitato se offre contenuti interessanti: questo è un punto fondamentale dal quale non si può prescindere. Capita spesso però che anche contenuti interessanti  non riescano ad avere le visite che meriterebbero.

Le cause possono essere molte: uno degli scopi di ReteLab è proprio quello di aiutare a capire come migliorare il proprio blog sotto molti punti di vista. Senz’altro però la velocità di caricamento del blog gioca un ruolo importantissimo.

Un blog lento a caricarsi non riuscirà mai ad aumentare le visite, per svariati motivi:

Continua a leggereCome rendere più veloce un blog

Come calcolare le visite di un sito

come calcolare visite blog

Uno dei modi (ma non l’unico) per guadagnare con il proprio sito è quello di vendere spazi pubblicitari. Per proporsi alle aziende però bisogna essere in grado di dire quante sono le visite al proprio sito.

Esistono diversi modi per calcolare le visite, ne analizzeremo alcuni, tra cui:
– Google Analytics;
– WordPress.com stats;
– Google Ad Planner;
– Alexa;
– Nielsen Netrating.

Continua a leggereCome calcolare le visite di un sito

Quanto costa un blog

O meglio: quanto costa aprire, gestire, mantenere e rendere “produttivo” un blog?
La domanda ci viene rivolta spesso, e ovviamente ha un senso: non c’è niente di male a voler rendere produttiva una passione. Tante persone (me compreso) hanno fatto di una passione un lavoro: questo non trasforma la passione in qualcosa di diverso, anzi fornisce più incentivi a migliorare e dà più soddisfazioni.
Il fatto che molti abbiano il desiderio di voler guadagnare qualcosa dal proprio sito, non sminuisce in alcun modo i contenuti e i servizi che offrono: io come tanti ho apprezzato poesia, letteratura, quadri, teatro, trasmissioni tv, musica, senza per questo pensare che autori, attori, registi, sceneggiatori, pittori, cantanti, facessero qualcosa di sbagliato per il fatto di volersi far pagare.
L’importante è che alla base ci sia una sincera passione, perchè nulla viene bene senza passione e determinazione.
Ma veniamo al dunque: quanto costa un blog?

Continua a leggereQuanto costa un blog

Posso commentare il tuo blog?

come commentare i blog

Lettrice compulsiva di feed all’appello (non preoccupatevi, poi parliamo anche di feed, è una promessa). Compulsiva significa che mi vanto di leggere qualche migliaio di blog al giorno, attraverso i feed, e poi cerco di: commentare a proposito quando mi sento veramente attratta dalla conversazione e linkare sulla mia homepage gli articoli che magari non ho il tempo di commentare, ma ritengo meritevoli di essere condivisi.

Perché lo faccio? Perché il blog è la mia passione, il mio amore profondo, la mia fucina delle idee. Leggere gli altri blog fa parte del mio lavoro, ma rappresenta anche una fonte di gioia, di felicità. Mi piace. E’ uno di quei tipici lavori che mi sento fortunata a dovere e volere fare.

In tutto questo, ovviamente, c’è un risvolto problematico: il tempo. La lettura dei feed, che – come ho detto – considero parte del mio lavoro, occupa tanto del mio tempo. Quindi io leggo, a volte scorro velocemente gli articoli che in quel momento mi interessano un po’ meno, apro i blog, commento, ricerco… e a volte incontro dei problemi.
Uno fra tutti: la possibilità di commentare velocemente.

Molti blog hanno una serie di protezioni per la gestione dei commenti: login richiesto, inserimento del codice captcha (che spesse volte risulta illeggibile e va dunque ricaricato), moderazione del commento.
Questo significa che bisogna essere veramente, ma veramente motivati, per lasciare un commento, quando è necessario autenticarsi (su blogspot, a differenza ad esempio di wp self hosted, bisogna riloggarsi tutte le volte) e anche indovinare la parola antispam.
Certe volte, lo ammetto, io desisto. Mi scoraggio. Certe volte avrei qualcosa da dire, o un apprezzamento da fare, ma mi tiro indietro e chiudo la scheda del browser, perchè il tempo occorrente a lasciare un commento non è proporzionale alla serietà del mio commento. Per dire: che bello, ti faccio i miei complimenti!… ci può volere davvero più di un minuto del mio tempo?

Continua a leggerePosso commentare il tuo blog?